Home > Linux, Ubuntu > Linux e Ubuntu pulizia filesystem

Linux e Ubuntu pulizia filesystem

New_icons_17   Pulire e ottimizzare Ubuntu risorse

nuovi post :

Per la pulizia del sistema Linux (es. UBuntu ) possibile utilizzare il programma con interfaccia grafica
kleansweep  un altro programma è FSlint che presenta anche la versione a riga di comando.
Questi consentono di evidenziare e rimuovere files duplicati, files temporanei, files di backup, filenames porblematici etc..
Il primo è preferibile più opzioni e user friendly.
Possono essere utilizzati utilmente in abbinamento con il programma
Disk Usage Analyzer che consente di controllare l’occupazione di spazio disco da parte di cartelle e files.

In Ubuntu considerare anche il programma Computer Janitor per rimuover i pacchetti non più necessari.

E possibile procedere anche manualmente.
per controllare l’occupazione di spazio su disco è possibile utilizzare il comando

df -a

Uno dei file che può crescere in maniera smisurata anche decine di giga e che è bene pertanto controllare è il file:

/home/myhome/.xession-errors

Il file in questione può essere cancellato.

Anche la directory /home/myhome/tmp va cancellata di tanto in tanto.

a livello di root, di tanto in tanto, controllare la /var:
/var/log/
/var/tmp/… 
/var/cache/…
Una raccomandazione cancellare i files assolutamente non cancellare le cartelle che li contengono.

Rimozione di librerie e pacchetti inutili da terminale:

sudo apt-get autoremove       ## rimuove tutte le dipendenze di pacchetti precedentemente rimossi
sudo apt-get autoclean
           ## cancella tutti gli archivi .deb dei pacchetti che non sono più installati nel sistema;
sudo apt-get purge                 ## rimuove pacchetti e file di configurazioni i
sudo apt-get clean         
         ## è molto più radicale, poiché rimuove dalla cache di apt ogni file .deb, anche quelli relativi ai pacchetti correntemente installati

rimuove dalla cache di apt ogni file .deb, anche quelli relativi ai pacchetti correntemente installati

oppure legandoli insieme con:

sudo apt-get autoremove && sudo apt-get autoclean && sudo apt-get purge && sudo apt-get clean

controllare e risolvere eventuali errori o dipendenze rotte con:

sudo apt-get check sudo apt-get -f install
Rimuoverei dati di localizzazione non necessari

Utilizzare il programma  e selezionare i dati di localizzazione che si desidera preservare nella finestra che appare
dopo l’installazione

localepurge

per riconfigurare localepurge digitare

sudo dpkg-reconfigure localepurge

Rimuovere i pacchetti orfani con

deborphan

lanciare

sudo deborphan | xargs sudo apt-get -y remove --purge

——

rimuoviamo anche cartelle e file di configurazone non più necessari con:

sudo dpkg --purge `dpkg -l | egrep "^rc" | cut -d ' ' -f3`

——————————-

Altri tools:
Sweeper
UbunTool
Ubuntu Tweak: per installarlo usate il gestore pacchetti di ubuntu

ecco alcuni comandi che possono essere utili per mantere pulita la propria Ubuntu:

Per utenti esperti un programma per la rimozione delle librerie orfane
sudo apt-get install gtkorphan
È altamente sconsigliato selezionare l’opzione Mostra tutti, non solo quelli nella sezione libs, potrebbero venire elencati dei file essenziali al corretto funzionamento del sistema.

Altre Risorse nel blog:

Categorie:Linux, Ubuntu Tag:,
  1. Non c'è ancora nessun commento.
  1. No trackbacks yet.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: