Archivio

Archive for the ‘Amministrazione’ Category

Windows Server 2008 configuration

[Aggiornamento  2013]

Configurazione di una macchina virtuale con con Windows Server 2008.

Una volta installato Windows Server 2008 presenta la finestra <Initial Configuration Tasks>.

Initial Configuration Tasks

Initial Configuration Tasks

Prima di aggiungere <Roles>

Configurare la rete utilizzando [Configuring networking]

Configure Networking

Configure Networking

Generare una password sicura per l’administrator e creare almeno un nuovo utente con diritti di amministratore utilizzando il control panel.

Create new user

Create new user

Per comodità è possibile abilitare subito l’accesso Remoto procedendo alle attività di configurazione utilizzando anche il remote desktop e comunque controllando i criteri di accesso.

Enable Remote Desktop

Enable Remote Desktop

 

WS8_config_106_RD3

Before you begin

L’avviso che invita a verificare che:

  • l’account administrator abbia una password sicura,
  • si stia utilizzando un Ip statico,
  • siano stati installati gli upgrade di sicurezza.

Procedere con l’upgrade.

Before you begin wizard roles

Before you begin – wizard roles

Effettuato l’upgrade che richiederà del tempo

 

Quindi è possibile installare i roles desiderati ad esempio la funzione di web server

[Server Roles ] – [Web Server] (IIS)

 

Role Web server IIS

Role Web server IIS

 

IIS role

IIS role adding

Introduction IIS Web Server

WS8_config_130_ASR_IIS_5

Selezionare i <role services> da installare con IIS

role services per IIS web server

role services per IIS web server

 

WS8_config_130_ASR_IIS_7

Dopo aver aggiunto l’application Development che fornisce l’infrastruttra per lo sviluppo e l’hosting delle web application è possibile installare anche IIS6 per compatibilità con siti di precedente generazione e  disporre di un server minimale di posta a servizio del web server.

IIS 6.0

IIS 6.0

Confirmation

WS8_config_130_ASR_IIS_10_WSRM

Via pannello di controllo possiamo verificare le informazioni di base della VM in corso di configurazione  al momento manca il Service Pack 1

<Control Panel>-<System and Security>-<System>

Informazioni sulla VM

Informazioni sulla VM

Installare il service pack 1

 

Esempio di Windows Server 2008-R2 Standard a 64bit

Windows 2008 Service pack 1 63 bit

Windows 2008 Service Pack 1 64 bit

Esempio di Windows Server 2008 Standard a 32 bit

Windows Server 2008 32bit SP1

Windows Server 2008 32bit SP1

Windows Explorer

Nella fase di configurazione per motivi di sicurezza Internet Explorer potrebbe trovarsi con Enhanced Security Configuration abilitato  il che rende la navigazione abbastanza laboriosa.  Può far comodo disattivare temporanemte l’Enhanced Security Configuraztion (ESC). Per fare questo agire su Configure IE ESC in Server Manager.

Internet Explorer Enanched  Security Configuration

Internet Explorer Enhaned Security Configuration

Enhanced Security Configuration disabled

WS8_config_160_ESC_0

 

Risorse:

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

remmina : Unable to connect to RDP server

Per risolvere l’errore di mancata connessione a desktop remoto RDP  con remmina: Unable to connect to RDP server .

remmina-rdp-unable

Lanciare remmina da terminale e controllare il messaggio di errore.

Se il messaggio di errore e del tipo seguente

:~$ remmina
** (remmina:13847): WARNING **: Couldn't connect to accessibility bus: Failed

Potrebbe esserci  qualcosa che non va con la hostkey del computer remoto. Il fingerprint della hostkey del computer remoto può essere controllata aprendo il file

/home/<username>/.freerdp

Per risolvere l’errore la soluzione più semplice consiste nel cancellare la riga con l’ip del computer al quale non si ha accesso. Salvare e quindi rieffettuare l’accesso.

remmina-rdp-certificate
Verrà chiesto di confermare il nuovo certificato

Quando si verifica l’errore di mismatch hostkey avviando una connessione RDP l’errore si presentarà anche utilizzando gli altri usuali client per l’accesso remoto quali:  vinagre, grdesktop …

Nel caso di vinagre  i messaggi sono decisamente più espliciti come evidenziato in questo post  vinagre : Error connecting to host

 

Risorse:

 

 

vinagre : Error connecting to host

Per risolvere l’errore di mancata connessione a desktop remoto protocollo RDP con vinagre. Lanciare vinagre da terminale e controllare il messaggio di errore.

Se il messaggio di errore e del tipo seguente

:~$ vinagre

** (vinagre:13509): WARNING **: Couldn't connect to accessibility bus: Failed to connect to socket /tmp/dbus-296G8Fgj3U: Connection refused
 connected to 192.168.1.107:3389
 The host key for 192.168.1.107 has changed
 @@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@
 @ WARNING: REMOTE HOST IDENTIFICATION HAS CHANGED! @
 @@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@
 IT IS POSSIBLE THAT SOMEONE IS DOING SOMETHING NASTY!
 Someone could be eavesdropping on you right now (man-in-the-middle attack)!
 It is also possible that a host key has just been changed.
 The fingerprint for the host key sent by the remote host is
 4f:87:69:e1:93:13:44:71:71:7b:6d:20:64:05:9e:37:20:73:68
 Please contact your system administrator.
 Add correct host key in ~/.freerdp/known_hosts to get rid of this message.
 Host key for 192.168.1.107 has changed and you have requested strict checking.
 Host key verification failed.
 SSL_write: Failure in SSL library (protocol error?)
 Authentication failure, check credentials.
 If credentials are valid, the NTLMSSP implementation may be to blame.

C’è qualcosa che non va con la hostkey del computer remoto. Il fingerprint della hostkey del computer remoto, come indicato nel messaggio, può essere controllata aprendo il file

/home/<username>/.freerdp

Quasi certamente non corrisponderà con quella indicata nel messaggio di errore.  Se così per risolvere ci sono due possilità:

  • rimuovere la riga con l’ip del computer che non consente l’accesso remoto. E rieffettuare l’accesso.
    vinagre-rdp-hostkey-fingerprint
    Verrà chiesto di confermare il nuovo certificato
  • se si è in rete locale e non ci sono problemi con l’identità dei computers è anche possibile sostiture direttamente la hostkey con quella indicata nel primo messaggio.

Altro possibile warning

*
@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@
@ WARNING: CERTIFICATE NAME MISMATCH! @
@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@
The hostname used for this connection (192.168.1.107)
does not match the name given in the certificate:
PCH-W7
A valid certificate for the wrong name should NOT be trusted!

.

.

Risorse:

Vicende Pravisdominesi

Al termine di una campagna elettorale partecipata ed aspra il risultato non ci è stato  favorevole. Abbiamo perso.  Tre liste e tanti giovani non sono riusciti a contenere il ritorno del passato.  Pazienza.  Troppe le variabili che sono intervenute in questa competizione. Difficili i punti di riferimento con il passato. Siamo stati troppo sicuri e convinti di vincere e da favoriti siamo finiti ultimi anche se di poco. Lasciamo comunque la stanza dei   bottoni con il dato incoraggiante che la maggioranza aveva aumentato il consenso tra i cittadini delle precedenti amministrative dal 51% fino a quasi il 65%  .  Quindi tanto male non aveva operato.  Le divisioni interne e i diversi obiettivi delle anime “partitiche” che costituivano la maggioranza hanno visto la spaccatura della stessa e  hanno aperto la strada al ritorno dell’ex di turno.  Tecnicamente il paese è spaccato in 3. L’esperienza è stata comunque significativa  per tanti giovani che hanno mosso i primi passi nel mondo della vita amministrativa.

Lasciamo momentaneamente la stanza dei bottoni. Ritorneremo. Diversi giovani si sono mossi con discreta maturità  in questa campagna e avranno altre occasioni per riproporre  il nostro progetto. Una squadra basata più sulle persone che sulle ideologie, intenzionata a mettere le proprie competenze, il proprio entusiasmo  e la propria determinazione  a servizio del paese.

E’ bene che legalità e lealtà non siano delle opzioni trattabili.

Qualcuno ha movimentato ben tre onorevoli,  il presidente provinciale, diversi  consiglieri regionali e provinciali. Cose mai viste a Pravisdomini.  Eppure non è servito neanche a loro. Eravamo la compagine da battere e non ci sono stati sconti.  Hanno “sparato” solo su di noi e ci siamo solo difesi.

Grazie comunque a tutti i nostri elettori che hanno condiviso questo progetto. Abbiate pazienza fra cinque ci  ripresenteremo. Per il momento dai banchi dell’opposizione vigileremo sulle sorti del paese e speriamo non accada ciò che è successo dal 2001 al 2006.

Categorie:Amministrazione

Cinque anni di Amministrazione 2006-2011


Pravisdomini
Cinque anni di Amministrazione
2006-2011

La lista Movimento Democratico che ha sostenuto lealemtne il sindaco Maurizio Siagri, riconsegnando nelle mani degli elettori il mandato ottenuto nel 2006, presenta un resocnto del grande lavoro svolto in questo lustro.  I risultati conseguiti vengono qui confrontati sinteticamente con gli obiettivi del programma elettorale di cinque anni fa.

Pravisdomini  Resoconto Amministrazione 2006-2001

In sintesi realizzati in cinque anni nel territorio comunale opere e sistemazioni per oltre 6 milioni di €. In corso e finanziate opere per 3 milioni di €. Diversi problemi ereditati sono stati risolti. La macchina burocratica ha subito profonde trasformazioni. Per quanto attiene ai numeri di bilancio, nonostante il periodo di crisi, risultano essere migliori di quelli ereditati. Il debito procapite 2005 era di 998,00€ mentre nel 2010 è stato di 819,00€;   la rigidità della spesa è scesa dal 37,28 del 2005 al 28,05 di inizio 2011. la capacità per nuovo indebitamento è ben superiore ai comuni limitrofi. A  questo proposito il rapporto entrate, interessi passivi sui mutui, che per legge non deve superare il 15% e che in alcuni comuni vicini è del 20%, a Pravisdomini è pari al 5,49%.

Siagri fa il bilancio e guarda avanti

MESSAGGERO VENETO  – 8 Maggio  2011 – Edizione di Pordenone

Il sindaco uscente ha presentato liste a sostegno e programmi

 PRAVISDOMINIUn consuntivo di cinque anni di amministrazione e il programma delle iniziative da mettere in campo in caso di rielezione: questi i punti chiave della presentazione di Maurizio Siagri e delle liste Movimento democratico, Impegno civico e LeAli per Pravisdomini a suo sostegno, durante l’incontro pubblico di giovedì sera.«Una serata con grande partecipazione, ben 150 persone, che ha fatto il bis della serata giovani» ha riportato soddisfatto il sindaco uscente.Gli eventi della serata sono stati scanditi dalla proiezioni di slide con i contenuti del programma e la presentazione di tutti i candidati.«Evidenzio che siamo l’unica lista che indica la frazione di provenienza, perché siamo quelli che meglio coprono il territorio» ha sottolineato Siagri.

E’ quindi seguito un sintetico resoconto di cinque anni di amministrazione condotto dal sindaco uscente e dall’assessore Mauro Lovisa, con evidenziati «i buoni numeri di bilancio e i molti lavori compiuti, con opere realizzate per 6 milioni di euro». Sul fronte sicurezza, accento sull’arrivo a breve delle prime cinque telecamere in punti sensibili, cui ne seguiranno altrettante.

Quanto alle promesse per il futuro, Siagri ha sottolineato la volontà di «portare a compimento i 3 milioni di opere in corso o finanziate, come la circonvallazione, la piazza di Frattina, la piazzola ecologica e la piazza di Barco», nonchè «adeguare la rete fognaria e il Prgc, evitando operazioni speculative, realizzare le piste ciclabili (vie Frattina e Barco) e la copertura wi-fi in punti significativi del paese e il contenimento della tariffa rifiuti».

Alle comunali Siagri dovrà vedersela con Roberto Giordano e Graziano Campaner. Il primo presentatosi ufficialmente venerdì assieme ai rappresentanti del Pdl locale e regionale e agli alleati della Lega nord.

Il secondo in attesa di svelare le proprie carte, martedì alle 21 nell’ex mostra dei vini, con le liste Uniti per Pravisdomini e Campaner sindaco. (c.l.)

08 maggio 2011

http://messaggeroveneto.gelocal.it/cronaca/2011/05/08/news/siagri-fa-il-bilancio-e-guarda-avanti-1.54594

Fatti e protagonisti dell’Unità d’Italia

Mercoledì 16 marzo 2011- ore 20.45

Presso la Consiliare Comunale di Pravisdomini

Fatti e protagonisti dell’Unità d’Italia

Intervengono: Maurizio Siagri (Sindaco Pravisdomini), Arturo Zambon, Giovanni Strasiotto, Abele Casetta, Otello Bosari (ISTLIB Pordenone)
Sala consiliare – Palazzo municipale Pravisdomini