Archive

Posts Tagged ‘ubuntu 12.04’

Installare Android SDK 21.1 in Ubuntu 12.10 e avviare il primo virtual device android

febbraio 16, 2013 4 commenti

android-google-logoObiettivo: Installare Android SDK e avviare il primo virtual device android in ubuntu 12.10 e ubuntu 12.04  da zero. Premessa per   utilizzare Android SDK in Ubuntu è necessaria la presenza di JRE ( Java Runtime Environment ) e se si utilizza un architettura a 64 bit, come indicato in questo post, anche delle librerie  ia32-libs.  Da non trasciurare che l’operazioni richiederà di base diverse centinaia di MB.

android-sdk-21-1-avd-tablet7-0

Java JRE

Possiamo controllare la versione java installata con

java -version

L’installazione di Java in Ubuntu 12.10 può essere portata a termine seguendo il post Installare Oracle Java 7 in Ubuntu 12.10 64 bit installazione manuale o via ppa e se si opta per l’installazione manuale aggiornare all’ultima versione di JRE seguendo le indicazioni in  Java JRE 7 aggiornare manualmente alla versione 7.13 – Ubuntu 12.10 64 bit

Volendo é possibile controllare tutte le versioni di java presenti con sudo update-alternatives –config java. Questo comando, in caso di più versioni, consente di cambiare la versione di java attiva e permette, inoltre, di visualizzare anche il percorso in cui è presente la specifica versione di java

Scaricare Android SDK

Per effettuare il download di android SDK 21.1.  due possibilità

a)  puntare un browser alla pagina Android SDK | Android Developers e visualizzare tutti i files disponibili per il download cliccando DOWNLOAD FOR OTHER PLAFTORM

android sdk  packages

android sdk packages

b) oppure utilizzando wget

 wget http://dl.google.com/android/android-sdk_r21.1-linux.tgz

decomprimere il file scaricato

 tar -xvzf android-sdk_r21.1-linux.tgz

lanciare l’interfaccia grafica che ci consentirà in modo agevole di scaricare la versione o le versioni di Android desiderate con documentazione ed esempi.

cd android-sdk-linux/tools
 ./android

Poichè le dimensioni dei pacchetti da installare  hanno dimensioni non indifferenti. Inutile scaricare pacchetti che non si intendono utilizzare.

Ad esempio possiamo installare i seguenti pacchetti.

android-sdk install packages

Installare anche le librerie  per i 32 bit

 sudo apt-get install ia32-libs

Avviare il primo emulatore android

per avviare il primo emulatore dobbiamo creare un Android Virtual Device (avd) lanciamo pertando l’avd Manager con

 ./android avd

android-sdk-21-1-avd manager

creare un virtual device android di tipo tablet  7″

Click su New e impostiamo i parametri del primo virtual device: nome, target ( versione android), CPU/AB,dimensione SD Card, schermo/risoluzione… . Una volta creato il device virtuale apparirà nella lista dei virtual device disponibili e potrà essere avviato con il pulsante start. Da considerare che diverse configurazioni di virtual device android sono già pronte quindi basta selezionare ed eventualmente completare.

android-sdk-21-1-avd-create-tablet7-0

android-sdk-21-1-avd-create-tablet7

Snapshot del device android tablet 7 ottenuto. Le prestazioni protebbero non essere entusiasmanti

android virtual device tablet 7 browser

android virtual device tablet 7 browser

Snapshot di un deviceAndroid 2.3

Android 2.3 Virtual Device

Android 2.3 Virtual Device in Ubuntu 12.04

Per avviare gli eseguibili automaticamente può essere vantaggioso modificare i percorsi di ricerca modificando .bashrc

echo '# AndroidSDK PATH' >> ~/.bashrc 
echo 'export PATH=~/android-sdk-linux/tools:$PATH' >> ~/.bashrc 
echo 'export PATH=~/android-sdk-linux/platform-tools:$PATH' >> ~/.bashrc

oppure utilizzando un editor

nano ~/.bashrc

e a inizio file aggiungere

#AndroidSDK PATH
export PATH=${PATH}:~/android-sdk-linux/tools
export PATH=${PATH}:~/android-sdk-linux/platform-tools

Per creare applicazioni per Android un ottimo IDE è Eclipse.

Risorse:
http://developer.android.com/sdk/index.html

Android nel blog:

Installare Android SDK 20.0.3 in Ubuntu 12.04

settembre 1, 2012 1 commento

android-google-logoNew_icons_17  Installare Android SDK 21.1 in Ubuntu 12.10 e avviare il primo virtual device android

Per utilizzare Android SDK in Ubuntu 12.04 è necessaria la presenza di JRE ( Java Runtime Environment ). Possiamo controllare la versione java installata con

java -version
dpkg -l | grep java

L’installazione di Java in Ubuntu 12.04 può essere portata a termine seguendo il post Installare Sun Java 6 e Oracle Java 7 in Ubuntu 12.04 .

Quindi scarichiamo android SDK 20.0.3

 wget http://dl.google.com/android/android-sdk_r20-linux.tgz

decomprimiamo

 tar -xvzf android-sdk_r20-linux.tgz

adesso lanciamo l’interfaccia grafica che ci consentirà in modo agevole di scaricare la versione o le versioni di Android desiderata con documentazione ed esempi.

cd android-sdk-linux/tools
 ./android

per avviare il primo emulatore dobbiamo creare un Android Virtual Device (avd) lanciamo pertando l’avd Manager con

 ./android avd

quindi click su New e impostiamo i parametri del primo virtual device: nome, versione android, CPU/AB,dimensione SD Card, schermo/risoluzione… . Una volta creato il device virtuale apparirà nella lista dei virtual device disponibili e potrà essere avviato con il pulsante start. Ecco lo snapshot di un deviceAndroid 2.3

Android 2.3 Virtual Device

Android 2.3 Virtual Device in Ubuntu 12.04

Per avviare gli eseguibili automaticamente può essere vantaggioso modificare i percorsi di ricerca modificando .bashrc

echo '# AndroidSDK PATH' >> ~/.bashrc 
echo 'export PATH=~/android-sdk-linux/tools:$PATH' >> ~/.bashrc 
echo 'export PATH=~/android-sdk-linux/platform-tools:$PATH' >> ~/.bashrc

oppure utilizzando un editor

nano ~/.bashrc

e a inizio file aggiungere

#AndroidSDK PATH
export PATH=${PATH}:~/android-sdk-linux/tools
export PATH=${PATH}:~/android-sdk-linux/platform-tools

Per creare applicazioni per Android un ottimo IDE è Eclipse.

Risorse:
http://developer.android.com/sdk/index.html

Android nel blog:

Installare catalyst 12.6 in Ubuntu 12.04.01 32 bit con la generazioni dei pacchetti .deb

Di seguito la procedura utilizzata per installare i driver proprietary di ATI in un sistema Ubuntu 12.04.01 32 bit con desktop manager EDE 2.0 passando per la generazione dei pacchetti .deb. In questo post la procedura per un sistema ubuntu a 64 bit Installare ATI catalyst 12.6 in Ubuntu Studio 12.04 64 bit.

Possiamo controre il modello della scheda video con

 lspci | grep VGA

e il driver in funzione per la scheda video con

 lshw -c display | grep driver

se appare una scritta del tipo:

configuration: driver=radeon latency=0

significa che non sono attivi i driver ATI proprietary. A questo punto possiamo optare per due soluzioni 1) installare i driver proprietary presenti nei repository ubuntu oppure 2) installare l’ultima versione degli stessi direttamente dal sito AMD. Optiamo per la seconda soluzione che porteremo avanti passando per la generazione dei pacchetti .deb specifici per la distro Ubuntu/precise.

Volendo preliminarmente verificare l’attivazione dell’accellerazione 3D. Installiamo

 sudo apt-get install mesa-utils

verifichiamo con

 glxinfo | grep render

apparirà qualcosa di simile a:
direct rendering: Yes
OpenGL renderer string: Gallium 0.4 on AMD CEDAR
GL_EXT_vertex_array_bgra, GL_NV_conditional_render,

Installazione di catalyst 12.6 ( driver revision 9.890 ) passando per la generazione dei pacchetti specifici per la distro Ubuntu 12.04

Creiamo una directory specifica

mkdir catalyst12.6; cd catalyst12.6/

Scarichiamo catalyst 12.6 e cambiamo i permesssi al file per renderlo eseguibile

 wget http://www2.ati.com/drivers/linux/amd-driver-installer-12-6-x86.x86_64.run

chmod +x amd-driver-installer-12-6-x86.x86_64.run

Come già anticipato invece di installare direttamente il driver lanciando il file

 sh ./amd-driver-installer-12-6-x86.x86_64.run  ## revision number 8.980

generiamo i pacchetti .deb specifici per la distro.

quindi installiamo le librerie ncessarie per la generazione dei pacchetti .deb

sudo apt-get install build-essential fakeroot dh-make gcc-4.4-base  libstdc++6 dkms debconf execstack dh-modaliases module-assistant linux-headers-$(uname -r)

controlliamo la lista delle distribuzioni di cui si possono creare i relativi pacchetti. Ce lo dice l’installer con il comando:

 sudo sh amd-driver-installer-12-6-x86.x86_64.run  --listpkg

nalle lista apparirà il nome della distro che fa al nostro caso Ubuntu/precise

Estriamo i driver dall’installer con

 ./amd-driver-installer-12-6-x86.x86_64.run --extract driver

verrà generate uno nuova directory driver/
cambiano directory e generiamo i pacchetti

cd driver/
sudo ./ati-installer.sh 8.980 --buildpkg Ubuntu/precise

dopo alcuni minuti verranno generati 3 files .deb nella dir superiore

Package /home/maurizio/catalyst12.6/fglrx_8.980-0ubuntu1_i386.deb has been successfully generated
Package /home/maurizio/catalyst12.6/fglrx-dev_8.980-0ubuntu1_i386.deb has been successfully generated
Package /home/maurizio/catalyst12.6/fglrx-amdcccle_8.980-0ubuntu1_i386.deb has been successfully generated

Non dovrebbero esserci errori tuttavia gli eventuali errori dipendono dall’assenza di qulache libreria è possibile controllare le librerie mancanti a video oppure aprendo il log file /usr/share/ati/fglrx-install.log che può essere consultato con

cat /usr/share/ati/fglrx-install.log

procedere all’installazione delle eventuali librerie mancanti.

Se tutto è andato a buon fine installiamo i pacchetti
.deb con.

cd .. 
sudo dpkg -i fglrx*.deb

prima di riavvviare inzializziamo il nuovo driver con

 sudo aticonfig --initial

è possibile sempre prima di riavviare controllare le attuali performance 3D con

fgl_glxgears

i risultati saranno del tipo

Using GLX_SGIX_pbuffer
250 frames in 5.0 seconds = 50.000 FPS
299 frames in 5.0 seconds = 59.800 FPS
300 frames in 5.0 seconds = 60.000 FPS

Riavviamo. Da terminale

reboot

Al riavvio considerato che con alcuni Desktop Manager ci possono essere problemi ad avviare il Catalyst Control Center da menu lanciare l’AMD Catalyst Control Center da terminale con

sudo amdcccle

Con alcuni desktop manager ci possono essere probl

per settare le proprietà: doppio monitor, risoluzione, …

possiamo ricontrollare driver in uso con

 lshw -c display | grep driver

il driver non risulterà più generico radeon ma :
configuration: driver=fglrx_pci latency=0

possiamo controllare anche l’accelerazione 3D con

fgl_glxgears

i risultati che risulteranno superiori di oltre x 10
nel mio caso doppio monitor scheda base HD 5450

Using GLX_SGIX_pbuffer
4405 frames in 5.0 seconds = 881.000 FPS
4414 frames in 5.0 seconds = 882.800 FPS
4378 frames in 5.0 seconds = 875.600 FPS

Alternative

Installazione diretta catalyst 12.6 Ubuntu Studio 12.04 64 bit

wget http://www2.ati.com/drivers/linux/amd-driver-installer-12-6-x86.x86_64.run
chmod +x amd-driver-installer-12-6-x86.x86_64.run

lanciare il file
sh ./amd-driver-installer-12-6-x86.x86_64.run

seguire le indicazioni a video

riavviare e configurare con

 sudo amdcccle

Installazione driver ATI repository ubuntu versione 8.960

Qualora si desiderasse installare i driver flgrx presenti nei repository ubuntu che attualmente
sono alla 8.960 driver revision

 sudo apt-get install fglrx fglrx-amdcccle

configurare ocn

sudo amdcccle

Installare ATI catalyst 12.6 in Ubuntu Studio 12.04 64 bit

[20120908 aggiornato e corretta sintassi comandi]

Come prima cosa possiamo controllare il modello della scheda video con

 lspci | grep VGA

Poi controlliamo qual’è il driver in funzione per la scheda video

 lshw -c display | grep driver

nel mio caso appare una scritta del tipo:

configuration: driver=radeon latency=0

ciò sta a sginficare che non sono attivi i driver ATI proprietary. A questo punto possiamo optare per due soluzioni 1) installare i driver proprietary presenti nei repository ubuntu oppure 2) installare l’ultima versione degli stessi direttamente dal sito AMD. Optiamo per la seconda soluzione che porteremo avanti passando per la generazione dei pacchetti .deb specifici per la distro Ubuntu/precise.

Volendo preliminarmente è possibile verificare l’attivazione dell’accellerazione 3D. Installiamo

 sudo apt-get install mesa-utils

verifichiamo con

 glxinfo | grep render

apparirà qualcosa di simile a:
direct rendering: Yes
OpenGL renderer string: Gallium 0.4 on AMD CEDAR
GL_EXT_vertex_array_bgra, GL_NV_conditional_render,

Installazione di catalyst 12.6 ( driver revision 9.890 ) passando per la generazione dei pacchetti specifici per la distro Ubuntu 12.04

Creiamo una directory specifica

mkdir catalyst12.6; cd catalyst12.6/

Scarichiamo catalyst 12.6 e cambiamo i permesssi al file per renderlo eseguibile

 wget http://www2.ati.com/drivers/linux/amd-driver-installer-12-6-x86.x86_64.run

chmod +x amd-driver-installer-12-6-x86.x86_64.run

Come già anticipato invece di installare direttamente il driver lanciando il file

 sh ./amd-driver-installer-12-6-x86.x86_64.run  ## revision number 8.890

generiamo i pacchetti .deb specifici per la distro.

Se la distribuzione è a 64 bit installiamo le librerie ia32-libs(per i 32 bit)

 sudo apt-get install ia32-libs

quindi le librerie ncessarie per la generazione dei pacchetti .deb

sudo apt-get install build-essential fakeroot dh-make gcc-4.4-base  libstdc++6 dkms debconf execstack dh-modaliases module-assistant linux-headers-$(uname -r)

per i 64 bit anche

sudo apt-get install lib32gcc1 libc6-i386

controlliamo la lista delle distribuzioni di cui si possono creare i relativi pacchetti. Ce lo dice l’installer con il comando:

 sudo sh amd-driver-installer-12-6-x86.x86_64.run  --listpkg

nalle lista apparirà il nome della distro che fa al nostro caso Ubuntu/precise

Estriamo i driver dall’installer con

 ./amd-driver-installer-12-6-x86.x86_64.run --extract driver

verrà generate uno nuova directory driver/
cambiano directory e generiamo i pacchetti

cd driver/
sudo ./ati-installer.sh 8.980 --buildpkg Ubuntu/precise

dopo alcuni minuti verranno generati 3 files .deb nella dir superiore

Package /home/maurizio/catalyst12.6/fglrx_8.980-0ubuntu1_i386.deb has been successfully generated
Package /home/maurizio/catalyst12.6/fglrx-dev_8.980-0ubuntu1_i386.deb has been successfully generated
Package /home/maurizio/catalyst12.6/fglrx-amdcccle_8.980-0ubuntu1_i386.deb has been successfully generated

Gli eventuali errori dipendono dall’assenza di qulache libreria è possibile controllare le librerie mancanti a video oppure aprendo il
log file /usr/share/ati/fglrx-install.log
che può essere consultato con

cat /usr/share/ati/fglrx-install.log

procede all’installazione delle eventuali librerie mancanti se tutto è andato a buon fine installiamo i pacchetti
.deb con.

cd .. 
sudo dpkg -i fglrx*.deb

prima di riavvviare inzializziamo il nuovo driver con

 sudo aticonfig --initial

è possibile sempre prima di riavviare controllare le attuali performance 3D con

fgl_glxgears

i risultati saranno del tipo

Using GLX_SGIX_pbuffer
250 frames in 5.0 seconds = 50.000 FPS
299 frames in 5.0 seconds = 59.800 FPS
300 frames in 5.0 seconds = 60.000 FPS

Riavviamo. Da terminale

reboot

Al riavvio considerato che con alcuni Desktop Manager ci possono essere problemi ad avviare il Catalyst Control Center da menu lanciare l’AMD Catalyst Control Center da terminale con

sudo amdcccle

Con alcuni desktop manager ci possono essere probl

per settare le proprietà: doppio monitor, risoluzione, …

possiamo ricontrollare driver in uso con

 lshw -c display | grep driver

il driver non risulterà più generico radeon ma :
configuration: driver=fglrx_pci latency=0

possiamo controllare anche l’accelerazione 3D con

fgl_glxgears

i risultati che risulteranno superiori di oltre x 10
nel mio caso doppio monitor scheda base HD 5450

Using GLX_SGIX_pbuffer
4405 frames in 5.0 seconds = 881.000 FPS
4414 frames in 5.0 seconds = 882.800 FPS
4378 frames in 5.0 seconds = 875.600 FPS

Installazione diretta catalyst 12.6 Ubuntu Studio 12.04 64 bit

wget http://www2.ati.com/drivers/linux/amd-driver-installer-12-6-x86.x86_64.run
chmod +x amd-driver-installer-12-6-x86.x86_64.run

lanciare il file
sh ./amd-driver-installer-12-6-x86.x86_64.run

seguire le indicazioni a video

riavviare e configurare con

 sudo amdcccle

Installazione driver ATI repository ubuntu versione 8.960

Qualora si desiderasse installare i driver flgrx presenti nei repository ubuntu che attualmente
sono alla 8.960 driver revision

 sudo apt-get install fglrx fglrx-amdcccle

Catalyst Control Center amccccle

configurare avviando il catalyst control center con amdcccle

sudo amdcccle

Appararirà la finestra di configurazione di catalys control center al termine sarà necessario riavviare

AMD catalyst control center amdcccle

AMD catalyst control center amdcccle

Links:

Install PPS TV on Ubuntu 12.04 32 bit and 64 bit

luglio 22, 2012 1 commento

To install  ppstream in Ubuntu 12.04 bit we can use files of ubuntu lucid ppstream ppa  .

                                 

Ubuntu 12.04  64 bit

You have to download file for version ubuntu lucid from ppstream ppa

wget https://launchpad.net/~cnav/+archive/ppa/+files/ppstream_1.0.0-3lucid2_amd64.deb

You have to check if  ia32 is installed.  ia32  package contains runtime libraries for the ia32/i386 architecture, configured for use on an amd64 or ia64  system running a 64-bit kernel. If ia32 isn’t  installed

sudo dpkg --list ia32-libs*

Other two packages are necessary so:

sudo apt-get install lib32stdc++6 lib32z1

If mplayer is not installed.

sudo apt-get install mplayer

Now you can install ppsrteam player

sudo dpkg -i ppstream_1.0.0-3lucid2_amd64.deb

The final  step is to set Audio  you have to set in tools- option <alsa> default option is <oss> and it have to be changed.

Ubuntu 12.04  32 bit

You have to download file for version ubuntu lucid from ppstream ppa

wget https://launchpad.net/~cnav/+archive/ppa/+files/ppstream_1.0.0-3lucid2_i386.deb

If mplayer is not installed.

sudo apt-get install mplayer

Now we install ppsrteam player

sudo dpkg -i ppstream_1.0.0-3lucid2_i386.deb

The final  step is to set Audio  you have to set in tools- option <alsa> default option is <oss> and it have to be changed.

Audio Setting

Is audio is not enable open your PPStream and

go to     选项 -> 设置 (Tools -> Option) :  select alsa

ppstream audio setting
ppstream audio setting choose alsa

restart PPStream player.

handbrake new version 0.9.8 – ubuntu

Rilasciata una nuova versione di Handbrake la 0.9.8 fissati alcuni bug e inserito preset per Apple Tv …  Per installare il rinomato programma di transcodifica video nella versione 12.04 Ubuntu LTS Precise Pangolin  possiamo utilizzare al solito il  ppa dedicato ad Handbrake: handbrake ppa.
Scegliamo il packages per Oneric della versione desiderata gtk per l’interfaccia grafica, cli per la versione a riga di comando  e ovviamente  i386 per la32 bit, amd64 per la 64 bit.

To install handbrake in Ubuntu 12.04 64 bit

per  installare la versione a 64 bit  con interfaccia grafica (gtk)  scaricare il file handbrake-gtk_0.9.8ppa1~oneiric1_amd64.deb

wget https://launchpad.net/~stebbins/+archive/handbrake-releases/+files/handbrake-gtk_0.9.8ppa1~oneiric1_amd64.deb

posizionarsi nella directory in sui ci è salvato il file e da terminale digitare

sudo dpkg -i handbrake-gtk_0.9.8ppa1~oneiric1_amd64.deb

To install in Ubuntu 12.04 32 bit handbrake 0.9.8

 wget https://launchpad.net/~stebbins/+archive/handbrake-releases/+files/handbrake-gtk_0.9.8ppa1~oneiric1_i386.deb

sudo dpkg -i handbrake-gtk_0.9.8ppa1~oneiric1_i386.deb

Ancora una volta non ho compiuto test approfonditi  ma la versione amd64 su Ubuntu 12.04 64 bit sembra funzionare egregiamente almeno per quelle che sono le mie esigenze.

Handbrake: Now with 21 essential vitamins and minerals ….

Handbrake is an open source, GPL_ licensed multiplatform, multithreaded video transcode, available for
Linux, Mac OS X and Windows. Handbrake start on 2006 by “titer”

Supported Sources:

  • Most common multimedia files that libavformat and libavcodec support.
  • Any DVD or Bluray-like source which is NOT copy-protected. (removal of copy protection is not supported)

Outputs:

  • File format: MP4(M4V) and MKV
  • Video: H.264(x264), MPEG-4(ffmpeg), MPEG-2(ffmpeg), or Theora(libtheora)
  • Audio: AAC, CoreAudio AAC/HE-AAC (OS X Only), MP3, Flac, AC3, or Vorbis. AC-3, DTS, DTS-HD, AAC and MP3 pass-thru

Resoruces:

HandBrake details

Packages in “HandBrake Releases” : HandBrake Releases : John Stebbins

Installare FreeNX in Ubuntu 12.04

luglio 8, 2012 2 commenti

FreeNX alla pari di vnc e rdp consente di connettersi ad un desktop da pc remoto. FreeNX è veloce, sicuro può utilizzare SSH, non ha un limite nel numero di connessioni possibili ed è opensource. Per avere FreeNX operativo bisogna installare il server freenx e utilizzare un client NX.
FreeNX server in Ubuntu 12.04 e 10.04
FreeNX server in Ubuntu 11.04
client nx

FreeNX server in Ubuntu 12.04 e 10.04

per installare FreeNX server in Ubuntu 12.04 e 10.04 aggiungere il repository ppa di freenx quindi update e install

sudo add-apt-repository ppa:freenx-team
sudo apt-get update
sudo apt-get install freenx

Installati i pacchetti è necessario scaricare, decomprimere e copiare nxsetup.sh script

wget https://bugs.launchpad.net/freenx-server/+bug/576359/+attachment/1378450/+files/nxsetup.tar.gz

tar -xvf nxsetup.tar.gz
sudo cp nxsetup /usr/lib/nx/nxsetup

Quindi installare alla richiesta

Do you want to use your own custom KeyPair? [y/N]

preferire N scelta di default

sudo /usr/lib/nx/nxsetup --install

Per avviare o fermare freenx server

sudo service freenx-server <start|restart|stop|force-reload|status>

o /etc/init.d/freenx-server <start|restart|stop|force-reload|status>

client nx

come client NX si piò utilizzare il client open source qtnx

sudo apt-get install qtnx

nxclient

il client di NoMachine (che ha introdotto la tecnologia ) è scaricabile dall’omonimo sito. Il client è scaricabile alla pagina:
http://www.nomachine.com/download-package.php?Prod_Id=3773
oppure

wget http://64.34.173.142/download/3.5.0/Linux/nxclient_3.5.0-7_i386.deb

sudo dpkg -i nxclient_3.5.0-7_i386.deb

FreeNX server in ubuntu 11.04

il ppa per  ubuntu 11.04 manca ma quello di lucid va altrettanto bene pertanto  aggiungere il repository ppa di freenx nel seguente modo.

sudo add-apt-repository ppa:freenx-team
sudo sed -i ‘s/natty/lucid/g’ /etc/apt/sources.list.d/freenx-team-ppa-natty.list

Quindi update e install

sudo apt-get update
sudo apt-get install freenx

quindi procedere all’installazione di nxsetup.sh come indicato per ubuntu 12.04

rirsorse:
https://help.ubuntu.com/community/FreeNX
https://help.ubuntu.com/community/NomachineNX