MultiBoot USB avviare ISO da pendrive USB

MultiBoot USB ( mbusb ) è un progetto mantenuto da Agus Lopez con una collezione di oltre un centinaio di GRUB files e script che permettono di creare una chiavetta USB capace di avviare molte distribuzioni Linux a partire dai rispettivi ISO files. Questi file ISO e Utilities Kernel consentono utilizzo di LiveCD ed eventualmente anche l’installazione del sistema operativo.

Una modalità interessante di utilizzo consiste nell’aggiunta di MultiBoot USB a una pendrive con già installato GRUB2.

Per attivare la modalità in una pendrive con installato GRUB2 si deve copiare la directory mbusb.d contenente tutti i files di configurazione GRUB2 nella directory <grub> di boot della pendrive, in genere in /boot/grub/  e quindi modificare il file di configurazione grub.cfg

Se la chiavetta si trova in /dev/sdc montare la chiavetta con

su

mkdir /media/sdc1 

mount -t auto /dev/sdc1 /media/sdc1

copiare i files GRUB di configurazione con

cp -rf mbusb.d  /media/sdc1/boot/grub/

copiare il file mbusb.cfg da utilizzare per l’inserimento del menu <Multiboot > per l’avvio delle ISO nel menu di  GRUB 2.0

cp mbusb.cfg   /media/sdc1/boot/grub

Modificare manualmente il file di configurazione grub.cfg per consentire l’utilizzo del file mbusb.cfg per la generazione del menu con le ISO avviabili

# add  mbusb configuration 
source /boot/grub/mbusb.cfg

A questo punto non resta che copiare le ISO desiderate nella chiavetta. Come si legge nel file mbusb.cfg  il path  atteso  per le iso è /boot/isos

...
# Custom variables
set isopath="/boot/isos"
export isopath
...

creare la directory isos

mkdir /media/sdc1/boot/isos

quindi copiare le ISO

 

La lista dei files ISO supportati è disponibile nella pagina:  https://mbusb.aguslr.com/isos.html

La pendrive può essere testata con kvm-qemu con un comando tipo

kvm -hda /dev/sdc

 

per installare qemu kvm

sudo apt-get install qemu-kvm

Comando più articolato per il test della pendrive USB con vari parametri

kvm -rtc base=localtime -m 2G -vga std -drive file=/dev/sdc,readonly,cache=none,format=raw,if=virtio
o
qemu-system-x86_64 -enable-kvm -rtc base=localtime -m 2G -vga std -drive file=<USB device>,readonly,cache=none,format=raw,if=virtio

Per una descrizione completa delle modalità di installazione fare riferimenro alla pagina:  https://mbusb.aguslr.com/install.html

 

Oltre a ISO Linux, Unix, Android risultano supportate anche le seguenti  utilities

AVG Rescue CD
Avira Rescue System
Boot-Repair-Disk
boot.rackspace.com
Clonezilla Live
DBAN
FalconFour’s UBCD
FreeDOS
Hiren’s BootCD
KolibriOS
Memtest86+
MemTest86
MenuetOS
netboot.xyz
Plop Boot Manager
Redox
Seagate SeaTools
SpinRite
Super Grub2 Disk
Ultimate Boot CD

 

Risorse:

 

 

Clonare un hard disk

La clonazione di un hard disk può essere realizzata in linux in varie modalità.

La modalità più tranquilla consistente nell’utilizzare il tools clonezilla che consente di copiare sia dischi che partizioni in modo diretto oppure passando per le immagini. Volendo anche da remoto.
Clonezilla in modalita esperta consente anche di copiare verso un disco a dimensioni minori:   

Clonezilla può essere installato con:

apt install partclone nilfs-tools clonezilla

Da terminale uno dei comandi utilizzati per clonare un hard disk è  dd  ( disk dump ) per la copia e la conversione dei file. Del resto in linux le unità disco sono per il file system come normali file.

la sintassi è del tipo dd if=/dev/sda of=/dev/sdb

E’ preferibile utilizzare la pipe con:

sudo dd if=/dev/sda | pv | sudo dd of=/dev/sdb bs=128Kb conv=sync,noerror

dd in azione

sudo dd if=/dev/sdb | pv | dd of=/dev/sda bs=64K conv=sync,noerror
42.6GiB 0:21:33 [38.1MiB/s] [ <=> ]

Considerato che capita di clonare dischi tra tipi che sono di diversa tipologia  magnetici, SDD, NVMe, USB. In genere è più agevole clonare le singole partizioni 

sudo dd if=/dev/sda1 sudo dd of=/dev/sdb1

oppure
sudo dd if=/dev/sda1 | pv | sudo dd of=/dev/sdb1  conv=sync,noerror

if= input file  legge i dati bite by bite dall’unità specificata

of=output file scrive sul file /tmp/cdimg1.iso i.e. crea l’ immagine ISO ( of=output file )

dump sullo STDOUT del primo disco .
lo STDIN viene redirezionato sul disco di destinazione

pv misura l’avanzamento del processo fornendo un utile visualizzazione dello stesso.

bs (block size)   incide sulla velocità di trasferimento.





E’ possibile anche generare un’immagine del disco da clonare con

dd if=/dev/sdb dd of=~/backup_sdb.img 
dd if=/dev/hdb | gzip -c  > /image.img

Anche il comando copia cp si può prestare allo scopo per clonazioni semplici.
In questo caso si copia dapprima la tabelle delle partizioni e poi si procede con la copia delle varie partizioni.

Clonare la tabella delle partizioni in altro disco: sgdisk ( gtp ) sfdisk ( mbr )

# su

La copia della tabella delle  partizioni del disco sda in formato GPT può essere copiata in sdb con

sgdisk --backup=tmp.sgdisk /dev/sda 
sgdisk --load-backup=tmp.sgdisk /dev/sdb

è possibile randomizzare il GUID delle partizioni con

sgdisk -G /dev/sdb

Per usare un comando unico si può anche far ricorso all’opzione -R

# sgdisk -R /dev/sdb /dev/sda

Una volta clonata la tabella della partizioni si può copiare una partizione dal disco sorgente al disco destinazione anche con cp :

# cp /dev/sda1   /dev/sdb1

Esemplificazione:

  
# fdisk -l 
Disk /dev/sda: 149.1 GiB, 160041885696 bytes, 312581808 sectors
Units: sectors of 1 * 512 = 512 bytes
Sector size (logical/physical): 512 bytes / 512 bytes
I/O size (minimum/optimal): 512 bytes / 512 bytes
Disklabel type: gpt
Disk identifier: 9510A25D-BB40-4144-84DA-FDA8E5A1F08F

Device        Start      End  Sectors  Size Type
/dev/sda1      2048  2029567  2027520  990M BIOS boot
/dev/sda2   2029568  5122047  3092480  1.5G Linux filesystem
/dev/sda3   5122048 71737343 66615296 31.8G Linux filesystem
/dev/sda4  71737344 74993663  3256320  1.6G Linux filesystem
/dev/sda5  74993664 80254975  5261312  2.5G Linux filesystem
/dev/sda6  89329664 94812159  5482496  2.6G Linux filesystem


Disk /dev/sdb: 74.5 GiB, 80026361856 bytes, 156301488 sectors
Units: sectors of 1 * 512 = 512 bytes
Sector size (logical/physical): 512 bytes / 512 bytes
I/O size (minimum/optimal): 512 bytes / 512 bytes
Disklabel type: gpt
Disk identifier: 39815586-FDA7-4932-A409-B2622B832407

# sgdisk -R /dev/sdb /dev/sda 
Caution! Secondary header was placed beyond the disk's limits! Moving the
header, but other problems may occur!
The operation has completed successfully.

# fdisk -l 
Disk /dev/sda: 149.1 GiB, 160041885696 bytes, 312581808 sectors
Units: sectors of 1 * 512 = 512 bytes
Sector size (logical/physical): 512 bytes / 512 bytes
I/O size (minimum/optimal): 512 bytes / 512 bytes
Disklabel type: gpt
Disk identifier: 9510A25D-BB40-4144-84DA-FDA8E5A1F08F

Device        Start      End  Sectors  Size Type
/dev/sda1      2048  2029567  2027520  990M BIOS boot
/dev/sda2   2029568  5122047  3092480  1.5G Linux filesystem
/dev/sda3   5122048 71737343 66615296 31.8G Linux filesystem
/dev/sda4  71737344 74993663  3256320  1.6G Linux filesystem
/dev/sda5  74993664 80254975  5261312  2.5G Linux filesystem
/dev/sda6  89329664 94812159  5482496  2.6G Linux filesystem


Disk /dev/sdb: 74.5 GiB, 80026361856 bytes, 156301488 sectors
Units: sectors of 1 * 512 = 512 bytes
Sector size (logical/physical): 512 bytes / 512 bytes
I/O size (minimum/optimal): 512 bytes / 512 bytes
Disklabel type: gpt
Disk identifier: 9510A25D-BB40-4144-84DA-FDA8E5A1F08F

Device        Start      End  Sectors  Size Type
/dev/sdb1      2048  2029567  2027520  990M BIOS boot
/dev/sdb2   2029568  5122047  3092480  1.5G Linux filesystem
/dev/sdb3   5122048 71737343 66615296 31.8G Linux filesystem
/dev/sdb4  71737344 74993663  3256320  1.6G Linux filesystem
/dev/sdb5  74993664 80254975  5261312  2.5G Linux filesystem
/dev/sdb6  89329664 94812159  5482496  2.6G Linux filesystem


Risorse:

https://serverfault.com/questions/905261/hdd-cloning-with-dd?rq=1

https://serverfault.com/questions/4906/using-dd-for-disk-cloning

jOrgan Pup una live CD con jOrgan e oltre 20 strumenti preinstallati

jOrgan Pup è un CD auto avviabile che consente di avere disposizione una volta avviato oltre 20 disposizoni di  organi e strumenti virtuali ( Sthier Mockers, General MIDI, Earlwood, Silberman, Christie Theater Organ …)

File:JOrganPup2011.6-Screen.png

Si basa su :

  • Sistema operativo Puppy linux: distribuzione leggera, completa e portabile (autoavvibile da CD) .
  • Fluidsynth soundfont player
  • Jack Audio Connection Kit per la gestione dell’Audio e delle connessioni MIDI
  • jOrgan Java Virtual Organ multipiattaforma che consente di realizzare le inferfacce degli organi virtuali e di controllare il tutto.
  • Duei software per il riverbero inclusi Convolution Reverb e Fluidsynth Reverb

Attualmente è possibile utilizzare la versione jOrgan Pup 2011.6.
Di seguito iI links su sourceforge con informazioni per installazione e la configurazione:

Le modifiche apportate in fase per configurare JOrgan Pup e i file personali possono essere salvate su Chiavetta, Floppy o Hard Disk  grazie all’opzione save to file in fase di Shutdown

File:SaveToFile.png

Configurare Jack in jOrgan Pup

File:Jack-Settings.png

Per utilizzare Convolution Reverb 

File:Menu-JcGui.png
File:JcGui-jconvolver_settings.png

Disposizioni incluse in jOrgan pup

  • BCA Baroque-Classicistical Argonon BKA 1.1
  • BCA Hanseatic Baroque Organ HBO 1.2.1
  • BCA Cavaillé-Coll 2.0
  • BCA Gottfried Silbermann Village Argonon SVA 1.0
  • BCA French Symphonic Argonon – SAGRADA FAMILIA 2.1
  • Rick’s Christie Theatre Organ
  • John’s Earlwoods 1c, 2, and 3b
  • Graham’s General MIDI
  • JL’s Hammond
  • JL’s Stiehr Mockers (Jeuxdorges2)
  • JP’s Hammond B3
  • Panos’ Cronenbourg
  • Panos’ German Baroque Organ (GBO)
  • Panos’ Oberhausbergen
  • Paul’s American Classic Organ Series
  • Paul’s English Cathedral Organ
  • Paul’s Silbermann Series
  • Paul’s Prudhoe Methodist Organ
  • Paul’s St Augustine’s
  • Paul’s St Stephen’s
  • Paul’s Flemish Grand Harpsichord

Software specifico installato

La versione precedente  Puppy linux 5.1.1. with JOrgan 3.12

Puppy Linux 5.1.1 with jOrgan 3.12

Download

Download JOrganPup 20116.iso From Mega.nz -> Jorganpup20116.rar

Download Manual JOrganPup20116.pdf

Risorse: