Home > Debian, Linux, Ubuntu > Pulire e ottimizzare Ubuntu 13.04 Raring Ringatail – con applicazioni GUI

Pulire e ottimizzare Ubuntu 13.04 Raring Ringatail – con applicazioni GUI

New_icons_17   Pulire e ottimizzare Ubuntu risorse

Obiettivo: pulire e ottimizzare ubuntu 13.04 Raring Ringtail  utilizzano prevalemente applicativi ad interfaccia grafica (GUI) .
La applicazioni che conviene utilizzare sono synaptic, bleachbit,  fslint,  gnome-tweak-tools, dconf-editor  in associazione con baobab ( disk usage analyzer).

Baobab.

Baobab conosciuto anche come Disk Usage Analyzer, di solito preinstallato, è un porgarmma  utile per analizzare l’occupazione di spazio su disco, consente anche l’analisi  di risorse remote.

baobab controllare occupazione spazio disco

baobab controllare occupazione spazio disco

Se si devono esaminare dischi intorno al TeraByte di dati è preferibile  analizzare solo alcune directory alla volta.
Non va trascurato che, per analizzare lo spazio occupato,  può risultare più conveniente utilizzare comandi da terminale del tipo seguente:

df -a       # per il dato complessivo

sudo du -sm /[^p]* | sort -nr | head -n 15     # per avere un dati più analitici

Pulizia con synaptic

synpatic_logoDifferentemente da quanto fatto nel post   ….  effettuaimo la pulizia del sistema prevalentemte con synaptic invece di bleachbit si tratta di un operazione più sicura anche  se più  articolata.

Pacchetti

Possiamo risparmiare spazio cancellando i pacchetti dalla cache una volta installati utilizzando il pulsante [Delete Cached Package Files] in

Settings > Preferences  >  Files
synaptic pulizia cahce pacchetti

synaptic pulizia cahce pacchetti

Possiamo controllare lo spazio liberato utilizzando baobab e controllando la cartella /var prima e dopo  aver premuto il pulsante.

oppure lanciando prima e dopo da terminale

sudo du -sxm /var/* | sort -nr | head -n 15

Conviene per risparmiare spazio attivare anche l’opzione
Delete downloaded package after installation

sempre nella maschera Settings > Preferences  >  Files

Rimuovere le configurazioni dei pacchetti disinstallati scegliendo nella maschera prinicpale :

  • Status
  • Not installed ( residual config)
  • flaggare [Mark for comnplete removal] i pacchetti
  • quindi Apply
synaptic rimuovere config residui

synaptic rimuovere config residui

Rimuovere i vecchi kernels

Per rimuovere i vecchi kernels che possono occupare da 150 MB fino a 250 MB con gli headers  possiamo utilizzare ancora synpatic.

I kernels possono avere fino a 4 pacchetti installati

  • linux-headers-x.x.x-xx
  • linux-headers-x.x.x-xx-generic
  • linux-images-x.x.x-xx-generic
  • linux-image-extra-x.x.x-xx-generic

Ricerchiamo premendo il pulsante search e  la stringa: kernel 3.8

Attenzione ovviamente a non rimuovere l’ultimo kernel installato 

synaptic rimuovere vecchi kernell

synaptic rimuovere vecchi kernell

Bleachbit

 bleachbit  è un altro programm per pulire un sistema ubuntu linux che aiuta anche a mantere la privacy. A parità di compito da svolgere è preferibile optare per synaptic. Si installa con

sudo apt-get install bleachbit

Per ottenere i migliori risutlait bleachbit va usato sia come user che come root.

Avviamo bleachbit come root

Iniziamo avviando bleachbit come root.   Per ulteriori dettagli sul funzionamento di bleachbit e possibile fare riferimento a questo post BleachBit in Ubuntu

1)  nella finestra che si presenta selezioniamo le voci come evidenziato.

Bleachbit - pulizia sistema 1

Bleachbit – pulizia sistema 1

Prima di avviare controlliamo con preview lo spazio che verrà recuperato e le azioni intraprese da belachbit.
Volendo è possbile reimpostare questa fase di pulizia secondo le proprie preferenze . Ad esempio se non si dispone di una buona banda forse è il caso di deselezionare atp-clean anche se questa opzione consente il maggior recupero di spazio disco.

Rimuovere  i pacchetti relativi ai dati di localizzazione non necessari

2)  Eliminiamo i  file di localizzazione ( le lingue non utilizzate)  selezionando in  Preferences > languages solo le lingue da conservare.
Attiviamo  spuntatno System > Localizations   rima del clean Controlliamo sempre con preview lo spazio che verrà recuperato e le azioni intraprese da belachbit.

BleachBit root

BleachBit Localizations

3) Selezionare Deep Scan  per cancellare file di backup, file temporanei  …

Controlliamo sempre con preview lo spazio che verrà recuperato e le azioni intraprese da belachbit prima del clean.

Bleachbit modalità utente 

Avviamo bleachbit con interfaccia grafica in modalita user,  utilizzando l’apposita voce menu in system tools > bleachbit oppure da terminale digitando semplicemente in nome comando: bleachbit 

L’interfaccia che si presenta visualizzerà ulteriori  opzioni relative all’user.   Le opzioni visualizzabili possono essere molte a seconda dei programmi installati. Conviene   sempre controllare pirma con preview lo spazio che si va a recuperare e le azioni intraprese da bleachbit.
Per quanto riguarda i browser, a mio avviso, l’unica operazione che può essere compiuta in totale sicurezza e che consente un ragionevole recupero di spazio  è la cancellaizone della cache per le altre operazioni e bene conoscere le implicazioni.

Se ci sono più user attivi l’operazioni va ripetuta per ciascun user.

Bleachbit - pulizia livello user

Bleachbit – pulizia livello user

Va considerato inoltre che le opzioni viste in precedenza relative a system ( es. apt )  non sono concretamente utilizzabili per mancanza di permessi.

Volendo bleachbit può essere usato da terminale anche nella versione a riga di comando 

FSlint  

FSlint è un utile applicazioni anche ad interfaccia grafica per analizzare il filessystem. Consente di rimuovere i  files duplicati, i file con nome problematiico, le directory vuote, i link simbolici sbagliati …  Si installa con

sudo apt-get install fslint

FSlint un utile applicativo per ricercare file duplicati e non solo in Ubuntu Linux

fslint
fslint

Pulire la thumbnail cache

Per le figure mostrate ubuntu crea automaticamente una miniatura ( thumbnail ) l’incremento di immagini può portare a un crescente consumo di spazio periodicamente è bene controllare lo spazio da terminale con

du -sxm ~/.thumbnails

è possibile rimuovere le miniature con

rm -f ~/.thumbnails/normal/*

Per limitare lo spazio usato dalle thumbnail permanentemente usare dconf-editor. Installare con dconf-tools

sudo apt-get install dconf-tools

quindi avviare con dconf-editor  e impostare in org > gnome > desktop > thumbnail_cache maximum-age 90 e maximum-size 128 o 64 

dconf-editor thumbnail cahce

dconf-editor thumbnail cahce

Ubuntu 13.04 configurazione ottimizzazione

Ubuntu tweak è un interessante programma per l’ottimizzazione di Ubuntu va sottolienato tuttavia che sono possibili instalibità pertatno bisogna fare attenzione.  Le sezioni Admins, Tweak e Apps consentono utili operazioni di configurazione – ottimizzazione.  Per dettagli sull’utilizzo di ubuntu-tweak

Gnome-tweak-tools

per scalare scalare la dimensione dei fonts in modo omogeneo, selezionare il tema per il cursore, per la shell…, impostare gli oggetti visibilie nel desktop, l’azione del mouse sulle finestre  si può utilizzare  gnome-tweak-tools.
Si installa con

sudo apt-get install gnome-tweak-tool
quindi si avvia con
gnome-tweak-tool
e selezionare le proprie preferenze

gnome-tweak-tools

gnome-tweak-tools

Hardinfo

Hardinfo informaizoni sul sistema e benchmark

Hardinfo informaizoni sul sistema e benchmark

Per ottenere informazioni sul sistema si può far ricorso all’applicazione hardinfo che visualizza informazioni relative all’hardware e al sistema operativo ( anche Benchmark Tools)

Hardinfo una GUI GTK+ per visualizzare le informazioni hardware in linux

Altre attività utili

Alcuni files da controllare periodicamente:

Uno dei files che può crescere  anceh di decine  GB  è:
/home/<myhome>/.xsession-errors

Volendo questo file può essere cancellato oppure ridotto trattenendo le ultime 200 righe con

    cd ~
    tail  -n 200 .xsession-errors  > xsession-errors
    mv  xsession-errors .xsession-errors

Anche la directory /home/my-home/tmp sdovrebbe essere controllata di tanto in tanto.

directory  /var

A livello di root, di tanto in tanto, vale la pena di controllare la directory   /var :
/var/log/
/var/tmp/…  
/var/cache/…

Vanno eventualmente cancellati i file. Assolutamente non rimuovere le directory.

Controllare Servizi attivi 

In ubuntu come in qualsiasi sistema operativo sono attivati dei servizi che non sono sempre necessati con un inevitabile consumo di risorse. Per controllare i servizi che non sono strettamente necessari  utilizzando il terminale usare  sysv-rc-conf.

per installare

sudo apt-get install sysv-rc-conf

avviare con

 sudo sysv-rc-conf

Spuntare le opzioni per consentire l’avvio di un servizio in un dato runlevel (meno servizi saranno attivi più risorse saranno disponibili).  Ulteriori informazioni su come controllare servizi in ubuntu in  Come controllare che un servizio (service) sia in esecuzione in linux

Liberare temporanemente  memoria RAM ubuntu debian linux

Otimizzzare drivers addizionali e updates

Gerstire cli archivi compressi

Se si usano diversi file compressi si possono installare i seguenti pacchetti.

sudo apt-get install unace unrar zip unzip p7zip-full \
    p7zip-rar sharutils rar uudeview mpack lha arj cabextract file-roller

Alcuni dei codecs più comuni

sudo apt-get install libavcodec53 libavformat53 libavutil51 libpostproc52 lame \
libcdaudio1 libdvdnav4 libdvdread4 libfaac0 libfaad2 libfftw3-3 libgsm1 libid3tag0 \
libjack-jackd2-0 libmad0 libmms0 libmp3lame0 libmpcdec6 libmpeg2-4 libjpeg-progs \
mencoder libxine1-ffmpeg  mplayer2 mplayer-gui 
Device busy

In case of error device busy proceed similarly to what reported in this post device busy fd0 in Lubuntu 12.10

Altre Risorse nel blog:

  1. luglio 19, 2013 alle 1:28 pm

    Complimenti per il suo sito…..avrei bisogno di dialogare con lei…..
    grazie oppure mi invii contatto telefonico
    Vorrei parlare con lei per gli organi virtuali…grazie marino

  2. JSBach
    luglio 28, 2013 alle 6:40 pm

    Ciao Maurizio, ho provato a collegare un viscount jub. 2000 al grandorgue, funziona solo una parte dell’organo (pedaliera, I,II,III tastiera indifferentemente) e solo esclusivamente sul canale 1… potresti darmi una mano a capire il perchè di tutto ciò? Grazie infinite

  1. No trackbacks yet.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: