Home > Linux, Ubuntu > Ubuntu Trusty Tahr (14.04) 64 bit installare via NetbootInstallFromInternet

Ubuntu Trusty Tahr (14.04) 64 bit installare via NetbootInstallFromInternet

ubuntu-logoIl 17 aprile verrà rilasciata la versione di 14.04 di Ubuntu nota come Trusty Tahr.

In questo primo periodo d’uso l’impressione, come macchina desktop, è decisamente positiva. A parte aggiornamenti un po’ frequenti tipici della fase prerilascio osservo un miglioramento nell’usabilità e sopratutto nella stabilità che purtroppo si era fatta un po’ desiderare nella versioni 13.xx .  Migliorato, come sempre, grazie al nuovo kernel, anche il riconoscimento delle periferiche.

Installazione NetbootInstallFromInternet di Trusty Tahr

Di seguito la procedura per installare Trusty da terminale e via internet, quindi  senza CD, utilizzando netboot.tar.gz e grub,definita anche NetbootInstallFromInternet.

Scaricare il file netboot.tar.gz (da Index of /ubuntu/dists/trusty/main/installer-amd64/current/images/netboot/ )

Quindi  decomprimere il file in un percorso raggiungibile da grub. Personalmente ritengo preferibile:

  • predisporre manualmente con gparted la nuova partizione destinata ad accogliere Trusty.
  • formattarla ext4 sempre con gparted. Quindi copiarvi netboot.tar.gz
  • e decomprimere con

sudo tar -zxvf netboot.tar.gz

ls -lgo
lrwxrwxrwx 1       33 Apr 05  2014 pxelinux.0 -> ubuntu-installer/amd64/pxelinux.0
lrwxrwxrwx 1       35 Apr 05  2014 pxelinux.cfg -> ubuntu-installer/amd64/pxelinux.cfg
drwxrwxr-x 3     4096 Apr 05  2014 ubuntu-installer
-rw-rw-r-- 1       58 Apr 05  2014 version.info

Avviare  Netboot Install From Internet con grub 2

Il kernel linux e initrd.gz necessari per l’ avvio dell’installazione vengono decompressi nel percorso /ubuntu-installar/amd64 che si dovrà utilizzare in grub. Per avviare l’installazione effettuare il reboot entrare nella modalità edit di grub2 e digitare le informazioni relative a kernel e intird.

Le informazioni minimali da digitare interattivamente in gru2 in caso di partizione msdos sono

  set root='(hd1,msdos3)'
  linux /ubuntu-installer/amd64/linux root=/dev/hda1
  initrd /ubuntu-installer/amd64/initrd.gz

Una volta selezionata una voce di menu la si potrà modificare entrando in edit con il tasto e. Poi al solito il tasto ESC consente di uscire dalla modalità di edit. F10 per il boot.

Volendo è anche possibile upgradare il menu grub2 inserendo le seguenti righe in /etc/grub.d/40custom opportunamente modificate così da avere a disposizone all’avvio voci di menu per l’installazione via netboot per partizione msdos classica e gpt2.

sudo cat /etc/grub.d/40custom 
submenu 'Ubuntu install via netboot-internet'    {

     menuentry 'Netboot amd64 msdos' {
	insmod part_msdos
	insmod ext2
	set root='(hd1,msdos3)'
	linux /ubuntu-installer/amd64/linux root=/dev/hda3
        initrd /ubuntu-installer/amd64/initrd.gz
     }

     menuentry 'Netboot amd64 gpt' {
        insmod part_gpt
        insmod ext2
        set root='(hd1,gpt3)'
        linux /ubuntu-installer/amd64/linux root=/dev/gpt3
        initrd /ubuntu-installer/amd64/initrd.gz
     }
 }

modificato 40custom aggiornare grub2 con

sudo update-grub

Le voci di menu possono essere adattate al volo al momento del boot via grub2 come indicato in precedenza.

Le fasi dell’installazione di Trusty

L’installazione inizia con classica schermata  di selezione del linguaggio da utilizzare nella fase di installazione.

La durata dell’installazione avvenendo via internet dipenderà dalla banda disponibile e dal numero di pacchetti che si intendono installare.

Saucy Selezionare linguaggio per installazione

Saucy Selezionare linguaggio per installazione

Partizionamento

Se si utilizza la procedura proposta una fase degna di attenzione e quella relativa al partizionamento.

Optare per il metodo manuale:

Saucy partizionamento manuale

Saucy partizionamento manuale

Selezionare la partizione in questo caso la #3.

saucy impostare partizione

saucy impostare partizione

indicare il tipo di file system della partizione  #3 che era stata formatta ext4 in Use as:
e
indicare che si tratta della partizione root / in Mount point:

Saucy impostazione partizione root

Saucy impostazione partizione root

 IMPORTANTE 

Poichè la partizione era già stata formattata in precedenza dovrà apparire il messaggio che non ci sono modifiche da apportare alla tabella delle partizioni e non si devono creare file systems.  Solo in questo caso continuare scegliendo <YESdiversamente ripetere la fase di partizionamento

Nessuna modifica al file systems

Nessuna modifica al file systems

Selezione software e desktop manager

A qusto punto le altre due fasi significative sono la selezione del software da installare e l’installazione di grub2 . Circa 30 le opzioni che possono essere selezionate anche contemporamente comprese ovviamente le versioni kubuntu, lubuntu, Xubuntu ….

Selezioanre il software da installare in Ubuntu 13.10

Selezioanre il software da installare in Ubuntu 13.10

La procedura di installazione da temrinale prevede punti di uscita al menu generale grazie al tasto ESC e  possibilità di ripetere i vari steps anche se è bene pianficare prima l’installazione e non abusare di questa possibilità.

Risorse:

  1. Non c'è ancora nessun commento.
  1. No trackbacks yet.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: