Home > Android, Ubuntu > Installare Android SDK 21.1 in Ubuntu 12.10 e avviare il primo virtual device android

Installare Android SDK 21.1 in Ubuntu 12.10 e avviare il primo virtual device android

android-google-logoObiettivo: Installare Android SDK e avviare il primo virtual device android in ubuntu 12.10 e ubuntu 12.04  da zero. Premessa per   utilizzare Android SDK in Ubuntu è necessaria la presenza di JRE ( Java Runtime Environment ) e se si utilizza un architettura a 64 bit, come indicato in questo post, anche delle librerie  ia32-libs.  Da non trasciurare che l’operazioni richiederà di base diverse centinaia di MB.

android-sdk-21-1-avd-tablet7-0

Java JRE

Possiamo controllare la versione java installata con

java -version

L’installazione di Java in Ubuntu 12.10 può essere portata a termine seguendo il post Installare Oracle Java 7 in Ubuntu 12.10 64 bit installazione manuale o via ppa e se si opta per l’installazione manuale aggiornare all’ultima versione di JRE seguendo le indicazioni in  Java JRE 7 aggiornare manualmente alla versione 7.13 – Ubuntu 12.10 64 bit

Volendo é possibile controllare tutte le versioni di java presenti con sudo update-alternatives –config java. Questo comando, in caso di più versioni, consente di cambiare la versione di java attiva e permette, inoltre, di visualizzare anche il percorso in cui è presente la specifica versione di java

Scaricare Android SDK

Per effettuare il download di android SDK 21.1.  due possibilità

a)  puntare un browser alla pagina Android SDK | Android Developers e visualizzare tutti i files disponibili per il download cliccando DOWNLOAD FOR OTHER PLAFTORM

android sdk  packages

android sdk packages

b) oppure utilizzando wget

 wget http://dl.google.com/android/android-sdk_r21.1-linux.tgz

decomprimere il file scaricato

 tar -xvzf android-sdk_r21.1-linux.tgz

lanciare l’interfaccia grafica che ci consentirà in modo agevole di scaricare la versione o le versioni di Android desiderate con documentazione ed esempi.

cd android-sdk-linux/tools
 ./android

Poichè le dimensioni dei pacchetti da installare  hanno dimensioni non indifferenti. Inutile scaricare pacchetti che non si intendono utilizzare.

Ad esempio possiamo installare i seguenti pacchetti.

android-sdk install packages

Installare anche le librerie  per i 32 bit

 sudo apt-get install ia32-libs

Avviare il primo emulatore android

per avviare il primo emulatore dobbiamo creare un Android Virtual Device (avd) lanciamo pertando l’avd Manager con

 ./android avd

android-sdk-21-1-avd manager

creare un virtual device android di tipo tablet  7″

Click su New e impostiamo i parametri del primo virtual device: nome, target ( versione android), CPU/AB,dimensione SD Card, schermo/risoluzione… . Una volta creato il device virtuale apparirà nella lista dei virtual device disponibili e potrà essere avviato con il pulsante start. Da considerare che diverse configurazioni di virtual device android sono già pronte quindi basta selezionare ed eventualmente completare.

android-sdk-21-1-avd-create-tablet7-0

android-sdk-21-1-avd-create-tablet7

Snapshot del device android tablet 7 ottenuto. Le prestazioni protebbero non essere entusiasmanti

android virtual device tablet 7 browser

android virtual device tablet 7 browser

Snapshot di un deviceAndroid 2.3

Android 2.3 Virtual Device

Android 2.3 Virtual Device in Ubuntu 12.04

Per avviare gli eseguibili automaticamente può essere vantaggioso modificare i percorsi di ricerca modificando .bashrc

echo '# AndroidSDK PATH' >> ~/.bashrc 
echo 'export PATH=~/android-sdk-linux/tools:$PATH' >> ~/.bashrc 
echo 'export PATH=~/android-sdk-linux/platform-tools:$PATH' >> ~/.bashrc

oppure utilizzando un editor

nano ~/.bashrc

e a inizio file aggiungere

#AndroidSDK PATH
export PATH=${PATH}:~/android-sdk-linux/tools
export PATH=${PATH}:~/android-sdk-linux/platform-tools

Per creare applicazioni per Android un ottimo IDE è Eclipse.

Risorse:
http://developer.android.com/sdk/index.html

Android nel blog:

Annunci
  1. ottobre 6, 2013 alle 8:34 am

    …sono bloccato: ia32-libs si tira dietro il mondo (ia32-libs-multiarch, bluez-alsa:i386, libcanberra-gtk-module:i386, ecc), che da synaptic pretendono di disinstallarmi tre quarti di sistema (gnome, firefox, nautilus, blueman, compiz, alacarte e savariati altri requisiti fondamentali di sistema)… perchè!?

    • ottobre 10, 2013 alle 2:10 pm

      Ciao mimmo,
      Quanto descrivi è un po’ strano. Perchè parli di synaptic ?
      Premessa.
      Purtroppo è vero che l’installazione delle librerie di runtime per l’architettura a 32 bit ( ia32-libs ) tende ad essere pesante.
      In talune situazioni si può ovviare installando solo le dipendenze risolvendole con sudo apt-get install -f. Nel blog è descritto ad esempio il caso della stampante mfc-5890cn. https://mauriziosiagri.wordpress.com/2012/06/19/ubuntu-12-04-e-brother-mfc-5890cn-new-scanner-driver/
      Tuttavia per chi usa i 64 bit prima o poi risulta inevitabile installare le librerie ia32-libs. Solo che non si verifca assolutamente quanto descrivi. Non so che cosa hai installato ma ti assicuro che normalmente l’unico scotto da pagare sono alcune centinaia di MB di spazio e un po’ di tempot di download.

      Operativamente.
      I comandi indicati nel post vanno eseguiti da terminale e non via synaptic. Usando synaptic potresti aver selezionato qualcosa di diverso.
      Se ia32-libs intende disintallare librerie vuol dire che riscontra incompatibilità tra librerie. Per me questa risulta essere una situazione alquanto particolare. In questo caso sono possibili due situazioni o disponi di un sistema pesantemente “patchato” che non ricorda più una distro ubuntu 12.xx ( nel qual caso è difficile dare indicazioni ) oppure stai compiendo qualche errore.
      Posso solo aggiungere che le procedure indicate nel posts sono tutte in genere testate anche più volte e salvo errori nella fase di trascrizione consentono di ottenere quanto descritto.
      Come detto purtroppo l’installazione delle librerie a 32 bit ia32-libs è un operazione abbastanza frequente e normale ecco altre situazioni:
      https://mauriziosiagri.wordpress.com/2013/05/05/install-sopcast-on-ubuntu-13-04-manual-installation-raring-ringtail/
      https://mauriziosiagri.wordpress.com/2012/07/20/installare-ppstream-in-ubuntu-12-04-64-bit/
      https://mauriziosiagri.wordpress.com/2012/08/07/installare-ati-catalyst-12-6-in-ubuntu-studio-12-04-64-bit/

      • ottobre 11, 2013 alle 1:10 pm

        …sono finito su synaptic perchè da terminale continuavano ad essere elencate una serie i dipendenze non soddisfatte… (sudo apt-get install -f è la mia nemesi giornaliera, quindi era paradossale che ia32-libs “mancasse” di qualcosa…); anyway, il problema si è risolto da sè chiudendo ogni cosa inerente ad avd e… aggiornando. In effetti avevo dimenticato di postare questa precisazione: ora funziona (pur senz’avere installato le ia32-libs… ma lì il mistero rimarrà…) e sì, la base è la 12.04, ma con l’aggiunta di svariate repo “parallele”. In ogni caso, grazie per la risposta…
        Mi è rimasta un’unica perplessità: trovo i devices virtuali abbastanza lenti da manovrare… è normale? Ho “ricreato” il mio Sony Xperia U (con caratteristiche e dati tecnici alla mano, precisi al millesimo), e lo trovo un po’ “zoppicante”, anche se piuttosto fedele. E il sistema host sotto ha quelli che si chiamano controcazzi, quindi non può dipendere dall’hardware…
        Di nuovo grazie.

      • ottobre 21, 2013 alle 3:45 pm

        Ciao mimmo,
        mi spiace che sudo apt-get install -f sia stata la tua nemesi giornaliera.
        Però di fatto
        – sudo apt-get install -f
        – sudo apt-get check
        – sudo dpkg –configure -a
        sono tre comandi che risolvono diverse situazioni. I comandi per la gestione dei
        pacchetti: https://mauriziosiagri.wordpress.com/2009/12/07/installazione-applicativi-linux/

        Personalmente finchè sudo apt-get install -f non mi ritorna tutto OK non sto troppo tranquillo…

        Per quanto riguarda riguarda la velocità dell’ emulatore Androdid la velocità purtroppo è quella. E peggiora a seconda delle architetture selezionata. Miglioramenti aumentando la memoria. Personalmente non ci lavoro per cui non ho fatto ottimizzazioni. Comunque sono passato da un po’ su ubuntu 13.10 e non ho ancora installato l’SDK. Vedrò di reinstallare SDK e vedo cosa si può fare.

  1. No trackbacks yet.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: